LO ZAFFERANO

 

Alcune migliaia di anni fa viveva un croco, un piccolo bulbo, che addormentato nella terra d’agosto, veniva svegliato dalle fresche piogge di fine estate colorando con fiori meravigliosi i paesaggi d’autunno.
Trascorreva il freddo inverno allungando le foglie, aspettando la primavera che le avrebbe seccate dando così vita a nuovi crochi pronti, dopo un po’ di riposo, a ricreare la magia.
L’uomo ne ebbe cura e riuscì a cogliere la sua preziosa anima: nacque così lo Zafferano.