Uso

La corretta modalità d’uso dello zafferano richiede la sua reidratazione permettendo così alle proprietà della spezia di sprigionarsi.

come utilizzare gli stimmi rossiSe si desidera avere l’effetto estetico dei pistilli interi consigliamo di lasciarli in ammollo in una tazzina di acqua tiepida, brodo o latte a seconda della ricetta, per alcune ore (anche fino a 12 ore); unire il liquido e gli stimmi alla pietanza solo a fine cottura per non bruciare le proprietà officinali dello zafferano.

Se si dispone di poco tempo si possono frantumare grossolanamente gli stimmi uso zafferano non in polverecon l’aiuto di un pestello o semplicemente inserendoli in un foglio di carta da forno piegato e sfregandoci sopra con il dorso di un cucchiao; mettere i frammenti in una tazzina di acqua calda, brodo o latte a seconda della ricetta per 15-30 minuti. Unire il liquido alla pietanza solo a fine cottura per non bruciare le proprietà officinali dello zafferano.

E’ difficile consigliare i dosaggi di una spezia in quanto molto soggettivo. Ulteriori variazioni sono legate alla tipologia di piatto da realizzare: dolci, salse, creme richiedono un quantitativo di spezia inferiore rispetto a primi e secondi. Indicativamente suggeriamo l’utilizzo di 10/15 fili dello Zafferano di Cuneo a persona.